I MIEI LIBRI

Incontri e appuntamenti

Ciao a tutti gli amici. Queste sono i miei prossimi incontri prima della rituale fuga invernale:

7-8-9 settembre, sarò al Festival Dolce India ((C/O Ashram Joytinat) a Corinaldo (AN) con il banco libri di Terra Nuova Edizioni.

Sabato 15 settembre, ore 16.30, Macrolibrarsi Fest (palco centrale), Diegaro di Cesena, presentazione del libro “Zombies – Dizionario del Libero Pensatore, dalla A alla Z, dal paleolitico all’uomo-cyborg, per capire il mondo e uscire dalla Matrix”

Domenica 30 settembre, ore 18, Wellness Food Festival (Sala Delegazioni), Cesena, conferenza “Zombies – Capire il mondo per uscire dalla Matrix”

Domenica 6 ottobre, ore 16,15, BioSalus Festival, Urbino (Sala Incisori), Conferenza “Vivere da Maghi per rinascere allo Spirito Vivente” (assieme al filosofo Loris Falconi)

19-20-21 ottobre, Altrocioccolato, Città di Castello, con il banco libri di Terra Nuova Edizioni.

27-28 ottobre, Naturalia, Livorno (Terminal Crociere) con il banco libri di Terra Nuova Edizioni.

15-16 novembre, Agri&Tour, Arezzo, con il banco libri di Terra Nuova Edizioni.

24-25 novembre, Vegan Days di Pontedera, con il banco libri di Terra Nuova Edizioni.

Dopodiché, come anticipato, fuggirò in sud America per svariati mesi (vi aggiornerò sugli spostamenti). Quindi gli amici che mi vogliono salutare sanno dove trovarmi.😉

DUNEGAN LAWRENCE

DUNEGAN LAWRENCE

A me non fa affatto piacere scrivere le cose che spesso scrivo. Le scrivo perché credo che possano aiutare la gente a vedere il grande inganno, la grande bugia, la grande prigione in cui tutti viviamo. Del resto se si è nati e cresciuti in prigione, se tutto ciò che abbiamo conosciuto nella nostra vita è la prigione, se tutti coloro che abbiamo conosciuto nella nostra vita sono a loro volta nati e cresciuti in prigione, è molto difficile riuscire a riconoscere questo sistema in cui viviamo per ciò che è: una prigione appunto.

Questo per dire che non scrivo affatto ciò che scrivo ciò che scrivo per catastrofismo, perch”é sono negativo”, perché mi piace complottare. Qui c’è ben poco da complottare. C’è solo da capire e possibilmente reagire. Ma per reagire occorre sapere. Scrivo in “ZOMBIES” alla voce “DUngan Lawrence”:

Lawrence Dunegan era un pediatra americano che partecipò a un convegno riservato il 20 marzo 1969 a Pittsburgh in Pennsylvania. Il relatore a tale convegno era il dott. Richard Day, professore di pediatria all’ospedale Mount Sinai di New York e direttore medico della Planned Parenthood (genitorialità pianificata!) Federation of America, voluta e controllata dalla Fondazione Rockefeller. Il dottor Day, chiariamolo subito, era un uomo di Rockefeller. In pratica lavorava da insider. All’inizio del convegno venne fatto tassativo divieto a tutti i partecipanti di non prendere appunti di alcun genere, ma Dunegan, di nascosto, lo fece, per poi riversarli negli anni successivi su tre bobine (si possono richiedere al Florida Pro-family forum, P.O. Box 1059, Highland City, FL 33846-1059, al costo di 20 $).

Richard Day riferì quel giorno il piano previsto per la società del futuro da parte dei Rockefeller e dei loro sodali. In essenza possiamo dire che il piano ricorda molto da vicino quello del Nuovo Ordine Mondiale (per non dire che è il piano del Nuovo Ordine Mondiale) che, va ricordato, non è tanto o solo un Governo Mondiale che sopprime gli Stati nazionali, quanto una vera e propria riorganizzazione del mondo da un punto di vista sociale, morale, economico, politico, culturale, religioso. È un vero e proprio “novus ordo seclorum”, raggiunto progressivamente attraverso l’utilizzo di svariate tecniche quali la step by step, la finestra di Overton, il prs (problema-reazionesoluzione), il rolling stone e altre ancora, attraverso la formula massonica Ordo ab Chao, cioè creare l’ordine dal caos.

Eccone un lungo resoconto per punti, ancorché probabilmente parziale. Va sottolineato che Dunegan non fece mai accenno di nulla durante la sua vita (probabilmente per paura di ritorsioni) se non poco prima della sua morte avvenuta nel 2004. Mettetevi a sedere e leggete perché questo è il piano, in avanzata fase di realizzazione, per il controllo dell’umanità (si noti bene, lo ricordiamo: fu pronunciato 50 anni fa!):
«controllo della popolazione; permesso di avere figli; riorientamento della finalità del sesso (transgender); sesso senza riproduzione e riproduzione senza sesso; contraccezione disponibile per tutti; educazione sessuale e “carnalizzazione” (manipolazione genetica) dei giovani come strumento di controllo del governo mondiale; aborto finanziato dalle tasse come mezzo di controllo della popolazione mondiale; incoraggiamento all’omosessualità; uso della tecnologia per la riproduzione senza sesso; sminuimento dell’importanza della famiglia; eutanasia e “pillola della morte”; limitazione delle cure mediche accessibili per eliminare più facilmente gli anziani; ambito della medicina strettamente controllato; eliminazione dei medici privati; nuove malattie sempre più difficili da diagnosticare e curare; eliminazione delle cure per il cancro come mezzo di controllo della popolazione; induzione di infarti come forma di assassinio; utilizzo dell’educazione scolastica come mezzo per accelerare l’inizio della pubertà e della crescita; fusione di tutti i culti religiosi e scomparsa delle antiche religioni; modifica della Bibbia attraverso la revisione di parole chiave; rinnovamento dei programmi di educazione scolastica come mezzo di indottrinamento; incremento del tempo trascorso a scuola (ma gli studenti non impareranno nulla); controllo su chi ha accesso alle informazioni; scuole come fulcro della comunità; scomparsa definitiva di testi dalle biblioteche; modifica delle leggi al fine di promuovere il caos morale e sociale; incoraggiamento all’uso di droghe per creare un’atmosfera selvaggia e caotica nelle città; incoraggiamento all’abuso di alcool; restrizioni su viaggi e spostamenti;necessità di un maggior numero di carceri e utilizzo degli ospedali come prigioni; annientamento della sicurezza fisica e psicologica; utilizzo del crimine come mezzo per amministrare la società; limitazione della predominanza industriale degli usa; avvicendamento di popolazioni ed economie; sradicamento sociale; lo sport come strumento di cambiamento e ingegneria sociale; sesso e violenza inculcati attraverso spettacoli di intrattenimento; impianto di documenti di identità (microchip); controllo degli alimenti; controllo del tempo atmosferico; previsione delle reazioni della gente (condizionarla a fare quanto richiesto); falsificazione delle ricerche scientifiche; utilizzo del terrorismo per creare caos sociale; sorveglianza, impianti e televisori di controllo; avvento del sistema totalitario globale».

La buona notizia è che la lista di Dunegan finisce qui”.

Poiché l’accadimento risale al 20 Marzo 1969 e da allora sono passati quasi 50 anni, invito chi legge questo post a non credere acriticamente a ciò che si dice nella lista del Dr. Dunegan, ma ritengo un nostro preciso dovere riflettere, possibilmente con una mente scevra da condizionamenti, se queste cose stanno effettivamente accadendo (alcune sono già accadute, altre sono in divenire) oppure no. Che ne pensate?

PS: Il lettore può trovare la trascrizione integrale delle registrazioni del dott. Dunegan (per un totale di quarantasei pagine in lingua originale) al seguente indirizzo: http://www.citizensnewswire.org/filesNWORichardDay.pdf.DUNEGANLAWRENCE

Cornelius e la libertà

CORNELIUS

Nell’oramai lontano 1995 andai all’avventura nella piccola isola di St. Maarten. A parte le spiagge bellissime (soprattutto nella parte francese, ancora relativamente incontaminata, mentre quella olandese è stata al contrario pesantemente cementificato e lunaparkizzata) l’isola ha una caratteristica credo unica al mondo, e cioè la pista dell’aeroporto Princess Julianache è praticamente sulla spiaggia (vedi foto). Più che di atterrare sembra di ammarare.

Continua a leggere

Sulle ali della libertà

SULLE ALI DELLA LIBERTA’

Qualche mattina fa ero al mare con mia figlia più grande. Abbiamo nuotato al largo per una buona ventina di minuti, poi sul ritorno ci siamo fermati sugli scogli per goderci un po’ di pace e guardare il mare perdersi all’orizzonte. Dopo pochi minuti è arrivato il bagnino che con il suo moscone pattugliava l’area di balneazione della spiaggia libera in cui ci trovavamo e, molto gentilmente, ci ha chiesto di scendere dagli scogli perché vietato da non so quale normativa del 2016.


Il bagnino era gentilissimo e non essendo ovviamente responsabile dell’ennesima legge idiota e liberticida che si inventano per tenerci sempre più schiavi, non c’era ragione per cui dovessi creargli problemi discutendo per poter rimanere lì dove mi trovavo.

Mia figlia era già in acqua quando, proprio mentre stavo prendendo slancio per tuffarmi, ho sentito un grido stridulo provenire alle mie spalle. Mi sono girato e un gabbiano mi ha guardato fisso per qualche attimo che mi è parso un’eternità, prima che un’onda si infrangesse sugli scogli e li coprisse di spruzzi.
Ho atteso pochi secondi e mi sono tuffato, proprio mentre sentivo scendermi nel cuore un senso di gelo, memore della mia condizione di uomo “civile” (nel senso di civilizzato, cioè nel senso di schiavo). Le nostre libertà si restringono sempre più.

Poiché ho una vita bella e libera che però voglio ancora più bella e più libera, e soprattutto poiché non è nel mio carattere lamentarmi né tanto meno piangermi addosso, appena arrivato a riva mi sono ripromesso risolutamente che farò di tutto per volare sempre più sulle ali della libertà.

Io, un complottista

Passo per complottista. Del resto ognuno ha i suoi difetti.
Passo per complottista per i miei libri e articoli sui poteri forti che controllano il mondo e lo schiavizzano con la moneta debito (gli interessi sul debito mondiale sono più alti dell’intera economia mondiale).

Image may contain: 1 person
Perché parlo e scrivo della Darpa e della Cia dicendo che è la sede mondiale del terrorismo. Perché dico che la A.I. (intelligenza artificiale) non è altro che il mezzo più avanzato di controllo dell’umanità. Perché dico e scrivo che Google, Amazon e Facebook sono “invenzioni” della Cia e di chi gli sta dietro e anche loro hanno a che fare con il controllo dell’umanità. Continua a leggere

1 2 3 34